Seguici    
 
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

La ricerca della verità umana nelle pieghe del reale: Boris Mikhailov in mostra al Museo Madre di Napoli


Football ©Boris Mikhailov


Organizzata dal MADRE (Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina) in collaborazione con Incontri Internazionali d`Arte e il Polo museale della Campania, Villa Pignatelli-Casa della fotografia, "Io non sono io" è la prima mostra personale dedicata da un`istituzione pubblica italiana a Boris Mikhailov, uno dei più autorevoli fotografi contemporanei. Nato in Ucraina, Mikhailov nella sua ricerca visiva – avviata negli anni Sessanta mentre lavora come ingegnere in una fabbrica e ripetutamente boicottata dal regime sovietico - affronta una molteplicità di temi che indagano i profondi, spesso traumatici cambiamenti che hanno investito, e investono, il suo paese natale. Ma la disintegrazione sociale conseguente alla fine dell`Unione Sovietica assurge, nelle immagini di Mikhailov, a una valenza universale, in grado di dare ( (in maniera a volte cruda, iperrealistica) una rappresentazione dell`identità contemporanea nella sua frammentazione fra inclusione ed esclusione, progresso e emarginazione, isolamento e tentativo del suo superamento nel confronto con l’altro. Ecco una selezione degli scatti in mostra. (Boris Mikhailov - "Io non sono io", Museo Madre di Napoli fino al 01.02.16)